• Home
  • ITALIA
  • “RASSEGNÀTI” Bestiario settimanale dai quotidiani nazionali (3/2021)

“RASSEGNÀTI” Bestiario settimanale dai quotidiani nazionali (3/2021)

 

Tutto a gonfie vele

Le cose stanno andando molto bene, decisamente meglio delle nostre più rosee aspettative”: così Maria Elena Boschi sulla crisi di Governo innescata da Italia Viva
[TPI.IT – 18 Gennaio 2021]


Figli e figliastri

Amministratori e Sindaco del Comune di San Germano Vercellese (VC), amministrato dalla Lega, ai domiciliari.
Pare che il Comune, che gestiva gli aiuti alimentari per quei cittadini che si trovavano in difficoltà economiche a causa della pandemia, consegnasse gli aiuti a nuclei familiari che non ne avessero diritto mentre estromettesse anziani non autosufficienti con redditi modestissimi e stranieri in situazione di evidente difficoltà, con figli minori e disabili.
Gli stessi pubblici ufficiali arrestati, nel corso di una intercettazione, commentano il proprio operato ammettendo di fare “figli e figliastri” e di consegnare, ai soggetti loro meno graditi, il “pacco da sfigati” (niente mazzancolle e capesante per gli invisi al Comune).
Particolarmente significativa la vicenda di una cittadina extracomunitaria in gravi difficoltà economiche, alla cui richiesta di evitare l’invio di alimenti che lei ed i suoi figli non avrebbero consumato per motivi religiosi, ha fatto seguito, su espressa disposizione del Sindaco, la mancata erogazione di ulteriori aiuti e la distruzione dagli atti del protocollo della richiesta recapitata in Comune dalla donna.
Via tutti i selfie con la sindaca nemica dei poveri” ha richiesto Salvini.
[PRIMAVERCELLI.IT – 18 Gennaio 2021]


Burinotto

Mi ha cercato Mastella. Io non lo conoscevo. Io ho semplicemente ricordato che un signore a me sconosciuto mi ha chiamato per dirmi che se avessi fatto votare la fiducia al governo Conte il Pd mi avrebbe appoggiato per la corsa a sindaco di Roma. Si trattava chiaramente di un sensale. La trovo una pratica indegna e indecorosa e l’ho liquidato. La telefonata sembrava quella dei venditori di un elenco telefonico” accusa Carlo Calenda.
Replica Mastella, che bolla Calenda come “burinotto, pariolino, figlio di papà… Lui Sindaco di Roma? Spero non lo faccia per il bene dei romani, una persona così… Lo conoscevo per le segnalazioni al Cis di Nola…”.
[HUFFINGTONPOST.IT – 18 Gennaio 2021]


Prodotto Interno Lordo

Allora io ho già parlato col Commissario Arcuri e gli ho proposto quattro criteri [per accelerare la distribuzione dei vaccini]: le zone più colpite, la densità abitativa, il tema della mobilità e il tema del contributo che le Regioni danno al PIL. Secondo me questi criteri dovrebbero essere tenuti in considerazione non tanto per modificare la distribuzione dei vaccini -perché questo non sarà possibile-  ma, se non altro, per accelerare nei confronti di quelle Regioni che corrispondono a questi criteri“.
[AUDIO DI ANSA.IT – 19 Gennaio 2021]


Scaramantica

Il leader della Lega ha chiuso così il proprio intervento a Palazzo Madama: “Ricordo ai senatori a vita che legittimamente voteranno la fiducia ai grillini cosa diceva il loro leader di loro, ‘non muoiono mai, o almeno muoiono troppo tardi’, che coraggio che avete…“.
Per chiarire l’origine della frase, ha poi detto che erano “parole e musiche di Beppe Grillo” (..) “Sì, concordo, sono disgustose e quindi il senatore del M5s che parlerà dopo di me chiederà scusa a nome di Grillo e del Movimento, ne sono sicuro“.
Liliana Segre: “Sono molto scaramantica, uno che dice così è una bellezza, da questo punto di vista, ho 90 anni e va bene“.
[TGCOM24.MEDIASET.IT – 20 Gennaio 2021]

 

RASSEGNÀTI (W4/2021) ⇒

Lascia un commento